Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l'uso dei cookies.

  • Home
  • Biblioteca
  • Sala Lettura "Maria Irace"

Sala Lettura "Maria Irace"

Vai oltre… più leggi più sai leggere la realtà

La nuova Sala di Lettura della Biblioteca, inaugurata il 2 maggio 2013, e intitolata il 9 marzo 2015 a Maria Irace, studiosa e formatrice sindacale Cisl, ha un’identità visiva forte per la sua localizzazione all’interno degli edifici del Centro Studi di Firenze, per la qualità degli spazi interni, l’accessibilità e la visibilità: è uno spazio non solo per lo studio, per la lettura, ma anche un luogo in cui è piacevole andare e intrattenersi e, in questa sala, la Biblioteca, nell’ambito delle sue finalità e caratteristiche, in collaborazione con i Direttori dei corsi di formazione sindacale che si tengono al Centro Studi, promuove e organizza:

  • incontri di educazione alla ricerca bibliografica, che prevedono per i partecipanti lo sviluppo di un processo di ricerca documentale, con lo scopo di fornire gli strumenti per reperire informazioni bibliografiche e risorse informative specialistiche
  • eventi culturali mirati, volti a soddisfare la richiesta di momenti di socialità serale espressa dagli ospiti al Centro Studi durante loro permanenza presso la struttura per la partecipazione ai corsi

L’obiettivo degli incontri in Biblioteca, inseriti nella programmazione dell’attività formativa svolta al Centro Studi Cisl, è quello di sviluppare nei partecipanti ai corsi di formazione sindacale, futuri dirigenti, competenze informative ossia saper cercare, recuperare e selezionare materiali (libri, articoli, dati, documenti su carta o elettronici) saper valutare, usare e creare informazioni in modo efficace. Non è il reperimento dei documenti l’elemento centrale, ma la capacità di selezione e di uso delle informazioni contenute nei documenti.

Utilizzare anche tutte le opportunità offerte dalle nuove tecnologie rende facili i processi di reperimento di informazioni, ma non produce in sé conoscenza. Internet ha dilatato e sta dilatando la dimensione informativa, sempre più vasta e diversificata, ma ancora carente di strumenti validi per una corretta indagine all’interno dell’enorme quantità di dati.

Le biblioteche sono un indispensabile bene comune che Google non può sostituire, come pure l’apporto peculiare ai processi di educazione a documentarsi che può venire dai bibliotecari.

Le competenze informative consentiranno ai corsisti, futuri dirigenti sindacali, di arricchire e personalizzare il proprio studio, di muoversi autonomamente nell’elaborazione di nuovi contenuti, di maturare un approccio critico all’informazione, con la finalità di condurre una ricerca bibliografica funzionale alla stesura di una relazione, di una tesina.

Il percorso di “educazione permanente viene rafforzato e realizzato nella Sala di Lettura anche tramite l’organizzazione di eventi culturali mirati, rivolti ad un pubblico interno, da calendarizzare tenendo conto della programmazione dei corsi presso il Centro Studi e in accordo con lo Staff formativo.

Questa serie di iniziative appartengono alle seguenti tipologie:

  • Tra libri e storia: visite guidate, percorsi di conoscenza della Biblioteca e dell’edificio che la ospita
  • Proiezioni  su tematiche sociali e del lavoro
  • Presentazione di libri connessi a specifici argomenti d’interesse
  • Incontri con personaggi autorevoli del sindacato
  • Conversazioni con esponenti della cultura del nostro tempo
  • Letture ad alta voce di brani scelti in occasione di ricorrenze speciali
  • Intermezzi musicali: guida all’ascolto

Con queste iniziative la Biblioteca, in rapporto alle proprie finalità e caratteristiche, offre così uno spazio non solo per lo studio e la lettura, ma anche per incontri con una programmazione culturale continuativa che risalta il ruolo della Biblioteca come luogo del sapere e della socialità.

 

Sede: Sala di Lettura Biblioteca - Centro Studi Cisl Firenze
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
055-5032111 (centralino Centro Studi)

StampaEmail